Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Mostra "Raffaello, Ritrattista al MACAM" Riproduzione in HD dei più celebri ritratti del pittore rinascimentale

Data:

28/02/2020


Mostra

In occasione del V centenario dalla morte di Raffaello, il Ministero degli Affari Esteri e la RAI promuovono un progetto che raggruppa i ritratti del celebre pittore rinascimentale in un unico spazio espositivo: per la sede di Tunisi, la prestigiosa galleria MACAM al Musée National d'Art Moderne et Contemporain della Cité de la Culture.
La mostra, che è itinerante, vede come prima tappa di quest'anno Tunisi, alla quale seguiranno Pristina, Helsinki, Addis Abeba e Ankara.
Grazie all'uso di fotografie professionali a colori degli archivi Rai e alle più innovative tecniche, i dipinti riprodotti possiedono tutti i dettagli e le sfumature dei lavori originali, conservando luci e colori inalterati. Uno speciale cubo multimediale, inoltre, consentirà al pubblico di scoprire in modo innovativo il genio di Urbino.
La magnificenza del Rinascimento incontra, così, l'innovazione tecnologica del nostro tempo e gli spettatori potranno conoscere opere che altrimenti non potrebbero essere apprezzate.

05 16628 la muta

 

Opera Omnia

Questa iniziativa fa parte del progetto "Opera Omnia", voluto dal Maeci e dalla Rai. Nasce dalla consapevolezza che l'intero patrimonio artistico di Leonardo, Raffaello, Caravaggio e altri maestri della pittura, è disperso nel mondo in svariati musei, chiese e collezioni private, rendendo, di fatto, impossibile la realizzazione di grandi mostre monografiche. Con "Opera Omnia", invece, attraverso riproduzioni fedeli alle opere originali e in altissima definizione, gli spettatori possono ammirare, in un unico spazio espositivo, le creazioni dei grandi maestri della nostra cultura.
La collaborazione con il prof. Antonio Paolucci, uno dei massimi esperti di arte in Italia e nel mondo e curatore della mostra, certifica, inoltre, il rigore scientifico che è alla base del progetto.

 

RAFFAELLO SANZIO

Il 6 aprile del 2020 saranno 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio. Nato ad Urbino nel 1483, ha appreso da Pietro Perugino il segreto del ritmo, che governa le forme, e della bellezza che le illumina e le intenerisce. Nel 1504 Raffaello si trasferisce a Firenze, dove rimane per 4 anni e dove si arricchisce grazie all’influenza di grandi artisti, quali Michelangelo e Leonardo. Nel 1508 entra al servizio di Papa Giulio della Rovere e, a Roma, crescono i suoi successi sino ad essere conteso da cardinali e sovrani di tutta Europa. Muore, amato e acclamato, il giorno del suo compleanno, nel 1520 a Roma, dove è sepolto nella chiesa del Pantheon.

Informazioni

Data: Da Ven 28 Feb 2020 a Sab 28 Mar 2020

Orario: Dalle 10:00 alle 19:00

Organizzato da : IIC Tunisi, MAECI, RAICOM

In collaborazione con : MACAM

Ingresso : Libero

Massimo numero di partecipanti raggiunto


Luogo:

MACAM- Musée d'Art Contemporain et Moderne Cité de la Culture

623